Il magazine

La findom: quando machismo e capitalismo collidono

Il prezzo dell’eccitazione e della perdita di controllo in una pratica erotica estrema e non priva di rischi
Articolo Frisson n.11 - La Findom, dominazione finanziaria

Condividi su

La Dominazione finanziaria: il prezzo dell’eccitazione e della perdita di controllo in una pratica erotica estrema e non priva di rischi

Mistress Diana ha vissuto nei sogni (e in intense cam sessions) di Atteone per ben 8 anni. Lei, dominatrice, incontra molto raramente i suoi slaves. Ma lui l’ha servita per tanto tempo, e allora ha aperto un barlume di speranza. Così l’uomo ha iniziato a fare ciò che deve ogni bravo money pig: ha iniziato a mandarle soldi. Raggiunta la cifra di 6 mila dollari, si è conquistato il beneficio di un appuntamento.

Ora la Dea cammina lentamente verso il povero mortale, con indosso un top dorato, una gonna di pelle nera, calze di nylon, tacchi mozzafiato, e un’espressione sicura. Gli offre una stretta di mano amichevole: «Quindi finalmente ci incontriamo», dice. «Stai bene? Sembri un po’ nervoso». Atteone è più che teso, fatica persino a respirare. Ma lei sa come farlo rilassare: entrano in un locale di classe, bevono qualche drink, parlano del tempo e degli impegni di lavoro, si sorridono… Poi tutto diventa spettacolare. 

La Domme scorre il dito sul menu, ordina una bottiglia di Dom Pérignon, un vassoio di ostriche e caviale di Beluga albino, al cameriere specifica di portare un unico calice. Atteone avverte una scarica elettrica percorrergli la schiena: il calice non sarà per lui, il conto certamente. Poi: «Ascolta. Ora mi darai il tuo telefono. E mi farai un massaggio ai piedi», gli dice. Sta succedendo davvero: Atteone sta sperimentando qualcosa che da sempre ha desiderato, e ha un’erezione istantanea. Le consegna lo smartphone: come da regole ha l’app dell’home banking sbloccata, i profili social e le e-mail (compresa quella del lavoro) completamente accessibili. Diana beve un sorso del suo champagne, e in seguito si china lentamente, sfila le scarpe e appoggia i piedi sul grembo del ragazzo: «Fammi il tuo miglior massaggio».

Forse può interessarti

Articolo Frisson n.11 - SOS virilità, la virilità in crisi
Frisson n.11

Sos virilità!

Ma l’universo maschile sta cambiando. “Molti giovani stanno compiendo oggi uno sforzo creativo per far appartenere alla maschilità eterosessuale anche comportamenti meno stereotipati, rivendicandoli”, dice a Frisson l’antropologa Nicoletta Landi

Leggi di più
Articolo Frisson n.11 - Politica, sesso e potere
Frisson n.11

Politica, sesso e potere

Uomini ai vertici, aggressioni, molestie, a volte relazioni che diventano scandali. Con donne spesso molto più giovani e in posizioni subordinate: e sono le uniche a pagare

Leggi di più
Articolo Frisson n.11 - Design by women
Frisson n.11

d.sign / Design by women

A tu per tu con la regista simbolo di una rivoluzione che è ormai realtà. “Il cambiamento parte dall’interno. Un porno che non abbia radici nello sfruttamento e nella misoginia è possibile, cambiando le narrazioni e mettendo in atto una svolta positiva nel processo di produzione”

Leggi di più
Coverstory Frisson n.11 - Erika Lust
Frisson n.11

Erika Lust e “il porno delle differenze”

A tu per tu con la regista simbolo di una rivoluzione che è ormai realtà. “Il cambiamento parte dall’interno. Un porno che non abbia radici nello sfruttamento e nella misoginia è possibile, cambiando le narrazioni e mettendo in atto una svolta positiva nel processo di produzione”

Leggi di più